2012

Il 15 dicembre scorso, si è svolto a Pescia il I° raduno dei Babbo Natale al quale hanno partecipato tanti simpatici “vecchietti” in atteggiamenti assai divertenti. In rappresentanza della nostra associazione, si sono presentati i coniugi Farsetti, i quali si sono presentati all’appuntamento con una spider Alfa Romeo rossa fiammante carica di pacchi infiocchettati. Ognuno di essi a ricordare un intervento importante effettuato in favore della Città nel decennio appena trascorso. L’amico Roberto ha vinto la gara del Babbo Natale più alto, mentre un premio speciale è stato consegnato ai nostri rappresentanti per l’originalità della loro proposta.  


Sabato 25 agosto, al Palazzo del Podestà, è stato presentato il restauro del busto ligneo del Saracino (1608). Il Moro era uscito per l’occasione dal Museo civico cittadino, dopo esservi stato custodito per oltre venti anni senza poter essere ammirato a causa della chiusura dei locali. Contemporaneamente si è aperta una mostra fotografica dei documenti inerenti il Palio e la Giostra del Saracino dal XIV secolo ai nostri giorni. Sempre nello stesso pomeriggio, Paolo Vitali ha presentato la pubblicazione, curata da Lando Silvestrini, “Palio e Giostra per una città:Pescia”, nella quale si ripercorrono i secoli di storia delle due antiche manifestazioni soffermandosi sui fatti più esaltanti o curiosi. I vari avvenimenti hanno goduto di un grandissimo concorso di pubblico adulto e alla visita di alcune scolaresche cittadine. 


Il 14 luglio scorso, per festeggiare il decennale dell’Associazione, circa 180 fra soci e loro familiari si sono dati appuntamento in Piazza del Grano per una serata straordinaria. Fra una portata e l’altra della cena, preparata dal noto ristorante Atman, sono stati dati dei giusti riconoscimenti ai creatori del sodalizio Lando Silvestrini e Carlo Bottaini, oltre che a Claudia Massi e ad Enrico Parrini, da tanti anni fattivi collaboratori. Quest’ultimo si è divertito in un disegno con le tappe più importanti di questi dieci anni, che è stato donato in copia a tutti i soci presenti. La festa è stata allietata dalle note della “Arianna Ghera Band” che, dopo gli immancabili brindisi, è riuscita a far ballare, a fine serata, un bel numero di invitati.


Sabato 16 giugno, è stato presentato alla cittadinanza il restauro del monumento dedicato a Giacomo Matteotti, che versava in pessime condizioni. Oltre agli agenti atmosferici, infatti, il cippo aveva subito negli ultimi anni l’offesa di giovinastri senza scrupoli, i quali lo avevano ridotto a una cosa inguardabile.
I lavori sono stati molto laboriosi e avrebbero richiesto per l’Associazione un onere finanziario insostenibile, se non fossero intervenuti alcuni benemeriti soci che hanno offerto il loro aiuto. 
Alla inaugurazione hanno partecipato anche alcuni bambini, che hanno dato con il loro giovanile entusiasmo un tocco di allegria alla cerimonia.


Mercoledì 25 aprile, abbiamo donato alla Città  “Il Delfino – simbolo araldico della Nobile Città di Pescia” una pregevole opera in filo di metallo intrecciato, del socio Roberto Bottaini. La scultura, collocata sulla terrazza del Palazzo del Vicario, è stata inaugurata alla presenza delle autorità e di un nutrito gruppo di scolaretti, che poco prima avevano presenziato alla premiazione del concorso di disegno per loro indetto dal titolo “Nel segno del Delfino”.